venerdì 3 febbraio 2017

RACCONTI BREVI BREVISSIMI - Le piantine grasse



Eruca, Dyckia e Crestato se ne stanno comode ad aspettare il sole. Sanno che farà capolino dalla finestra di lì a poco.
Amano stiracchiarsi verso la sua luce, così calda ... Che sensazione stupenda!
Oggi però è in ritardo. Le nuvole devono averlo distratto di nuovo.

mercoledì 1 febbraio 2017

NON è un San Valentino


No, questo post non è un San Valentino. La scelta del cuore e del titolo sono fuorvianti proprio per attirare la vostra attenzione. L'80% della popolazione è attratto da questo argomento, che ami questo giorno di festa o che non lo ami.
Se, per esempio, avessi intitolato il post "Cuori infranti" o "L'amore" o ancora "I lieto fine", probabilmente non mi avreste letta. Magari non lo farete neppure adesso ma non si sa mai.

Questo blog è nato come "presentatore" delle mie illustrazioni. Ma oggi voglio parlare di un film, un film che ho visto molto di recente. Non dirò il titolo, non voglio rischiare spoiler. 

Quando ho finito di vedere questo film ero "delusa", ma capisco ora che mi sono solo immedesimata troppo in uno dei protagonisti.

Il film mi stava piacendo per diversi motivi: i protagonisti sono attori che mi piacciono molto, l'atmosfera era molto romantica e sognante, ma senza quella vena leziosa che mi fa salire gli zuccheri alle stelle. Apprezzo molto quando si riesce a creare quest'atmosfera senza orribili cliché, come avviene in quelli che io e mia sorella chiamiamo "i film della domenica" (vi rientrano le commedie da quattro soldi e i fantasy di serie b).
Per me il film era finito con "l'arrivederci" dei protagonisti. Non era un vero lieto fine ma avrebbe lasciato a noi il potere di decidere. Nella mia testa per esempio, si sentivano di tanto in tanto, finché un giorno non si ritrovavano.
Invece, gli sceneggiatori hanno scelto un destino diverso. Ci hanno trascinato in un romanticismo perfetto privandocene "cattivamente" sul più bello. Non si fa così, avevo pensato. Non si distruggono così i cuori romantici. Ogni tanto è bello il lieto fine, fa bene al cuore ❤ .

Sono la prima ad amare nel film il finale inaspettato, ma ho sofferto a vedere come finale un viaggio mentale del "sarebbe stato così se...", un viaggio mentale dettato da un senso di colpa che non doveva esistere. Ma, un viaggio mentale bellissimo, una scena toccante che ti entra nel profondo se sei in grado di lasciarti andare. Un viaggio mentale che ti fa entrare direttamente nella testa del personaggio. In quel momento SEI lui che STA viaggiando nel mondo del Se.
Mi rendo conto ora che nella stessa situazione anch'io avrei fatto quel viaggio mentale, mi trovo affine in un certo senso a quel personaggio. Devo essermi immedesimata troppo, per questo ci sono rimasta male.

Forse il regista e gli sceneggiatori volevano proprio questo, chissà.
Forse è soltanto che i protagonisti ci hanno messo anni a metabolizzare gli avvenimenti, noi in pochi minuti come potremmo farlo?!

Quindi boh, dopo tutte queste considerazioni, dopo aver "fatto il mestolino" e balbettato tristemente "ma...ma...poverino", forse invece questo film mi è piaciuto comunque. Anzi, affermo che sì, mi è piaciuto, e molto.

E soprattutto, se la prende con filosofia il protagonista perché devo farmi problemi io?

Cest la vie ❤

mercoledì 18 gennaio 2017

La fretta è cattiva consigliera!

Buongiorno a tutti, amici e semplici "followers". Poco fa ho letto un post su Facebook, di uno dei miei contatti, che condivido pienamente. Non mi dilungherò nella descrizione del post, solo mi ha fatto riflettere.
Mi sono ricordata che da qualche parte, qui e su Facebook, avevo tracce di un progetto che mi sta molto a cuore. Le ho eliminate visto che non ne ricordavo l'esistenza. Quel progetto riguarda una storiella che sto scrivendo, da tempo. Magari non è un progetto che andrà in porto, ma voglio tutelarlo, voglio crederci insomma, sennò non ha senso lavorarci sù. Tanto varrebbe cestinarlo subito.
Così ho pensato che forse allora lo pubblicai per questo: non ci credevo abbastanza.

Altra riflessione sorta:
Facebook e gli altri social, se usati nel modo giusto servono, è più che vero. Purtroppo, a volte, con questi mezzi ci sentiamo quasi in dovere di aggiornare tutti su tutto. Se siamo "artisti" o "autori" o quel che si voglia, ci sentiamo in dovere di far vedere che stiamo lavorando a un progetto, senza accorgerci che così (spesso almeno) lo sabotiamo. Non abbiamo la pazienza di aspettare che il progetto sia concluso e accettato perché "altrimenti la gente penserà che non stia facendo nulla di nuovo!" O ne siamo talmente soddisfatti da volerlo sbandierare subito. A me stessa è capitato! E quando mi sono resa conto dell'assurdità ho eliminato i post. Quelli che devono vedere i miei veri progetti non stanno su Facebook a guardare se pubblico abbastanza, anzi, più tempo ne sto alla larga più vuol dire che sto lavorando, forse. Sono persone alla quale mi devo presentare in maniera professionale quando il progetto ha un senso e la cosa deve avvenire privatamente.
Facebook e gli altri social sono una vetrina che ci deve rendere interessanti senza danneggiarci.

Questo per quanto mi riguarda. Non sono nessuno per dire a voi cosa fare!

Tutto questo per dirvi che è vero, la fretta è cattiva consigliera!


domenica 4 dicembre 2016

Il ritorno!

Ciao a tutti! Sì, lo so, sono mesi e mesi che non aggiorno il blog, una vita insomma. Da quando ho aperto la Pagina Facebook, mi dedico più alle sue cure, è più immediata, mi crea più contatti, più condivisioni, è un modo per farsi conoscere meglio. Ma non ho intenzione di cancellare il blog. Questo è uno spazio più privato, più accogliente. Chi entra in un blog vuole leggere, quindi posso permettermi di lasciar scorrere fiumi di parole; chi va su Facebook vuole più che altro vedere e interagire. In più, resta pur sempre il mio primo mezzo di comunicazione creato per far conoscere i miei lavori e un modo per dire a quelli che ancora non lo sanno che ho un BELLISSIMO biglietto da visita virtuale. Cliccando qui troverete tutti i link ai miei social e, se vi farà, piacere, potrete iniziare a seguirmi :)

Che altro dire...
il mio ultimo aggiornamento è quello che vedete nella foto. Visitate la mia Pagina Facebook per saperne di più :)


martedì 10 maggio 2016

Animali in Battaglia

Eccomi! Dopo tanto riscrivo sul mio blog (la Pagina Facebook mi fa dimenticare che ne ho uno ^^ ).
Visto che sono molto soddisfatta del mio ultimo lavoro, eccomi qui a scriverne.
Nel 2014 feci uno storyboard per la storia "Re Tigre", era un'esercitazione di Orecchio Acerbo affidata a me e agli altri ragazzi del corso d'illustrazione ARS in Fabula. Questa tavola era la più difficile del mio storyboard, per questo si decise che dovevo trasformarla in definitivo. Era stata pensata in acrilico. Poi, come succede per la gran parte delle esercitazioni, non è stata (erroneamente) portata avanti. Rispolverata una scansione dal mio splendido Hard Disk da due tera, mi sono detta "perché non provare a ripensarla in modo completamente nuovo rispetto alla prima idea?", così eccoci qua. Sono molto felice che abbia avuto successo, mi ha fatto conquistare molti nuovi "seguaci" per la mia Pagina e si sa che quando piace qualcosa che già ti rendeva soddisfatto, be', sei ancora più soddisfatto. Mi gongolo di felicità insomma :D




mercoledì 25 novembre 2015

Racconti Brevi Brevissimi

Ad ogni illustratore capita talvolta di creare personaggi buffi o strani, inconsapevolmente. Sei lì che pensi ad un progetto, magari ci stai anche già lavorando, vuoi fare una cosa seria e ben pensata, ma ecco che il tuo io "bimbesco" prende il sopravvento distraendoti dal tuo vero obbiettivo: il progetto serio.
Ma sappiamo tutti che l'illustratore ama il suo lato infantile, quindi eccoci pronti ad accogliere le sue distraenti richieste. La sua idea è quella di distorcere la vera natura dei tuoi personaggi, trovargli il lato più buffo, come accennavo prima, o quello più grottesco, e dare vita a qualcosa di nuovo.

In alcuni di questi momenti, la mia Io-Bambina mi ha suggerito dei racconti molto brevi. Da qui nascono i "Racconti Brevi Brevissimi".
In passato ve ne ho mostrati due Il Sig.Pesce Baffi Bombetta e La Manda, è con piacere che vi presento il Nonnetto, scrittore provetto.

Ve lo mostro qui sotto, ma se vi farà piacere cliccate i link per andare direttamente ai racconti sulla mia Pagina Facebook; a me farà piacere sicuramente :)



martedì 10 novembre 2015

"Il Vinile" de La Luna di Traverso

Ciao a tutti! Vi ho ancora parlato del concorso de La Luna Di Traverso? La risposta è no, lo so.
Ebbene, ve ne parlo ora. Si tratta di un concorso a tema "vinile" al quale ho partecipato in Aprile. Purtroppo le selezioni non sono ancora uscite, quindi tentennavo sul pubblicare o no gli oggetti partecipanti al concorso. Oggetti perché ho partecipato a due categorie: Illustrazione e Fumetto.
La categoria principale alla quale ho fatto rifermento è quella dell'illustrazione, trovo infatti la tavola molto più immediata per il tipo di concorso. Ma ho voluto cimentarmi anche nel fumetto visto che, come ho scritto sulla mia pagina Facebook, nel mio mondo fumetto e illustrazione non litigano, si abbracciano.
Quindi che dire, buona visione!
Se vi fa piacere seguirmi anche su facebook ecco qui:
https://www.facebook.com/TizianaRicciInFabula/


Musica per il palato.


Musica per il palato
Tav.1
Musica per il palato
Tav.2


martedì 20 ottobre 2015


Ci siamo! Finalmente è online quello che per ora chiamo il mio "biglietto da visita virtuale" :) Piano piano lo trasformerò un sito web vero e proprio, degno di chiamarsi tale.
Buona visione! 


sabato 1 agosto 2015

3/4 di Prospettiva

Ciao a tutti, un mesetto fa Nicole Manfredini mi ha offerto l'incarico di creare un nuovo "look" al suo Canale YouTube e alla sua Pagina Facebook, "3/4 di prospettiva". Quindi ho creato le due immagini di copertina e otto varianti dell'immagine profilo. Felice per come sono stata di questo incarico, sono altrettanto felice di condividere con voi il frutto di questo lavoro :)

Come al solito troverete tutto anche sulla mia Pagina Facebook www.facebook.com/TizianaRicciInFabula